<<La nostra vita con i bimbi bielorussi>>

<< Aiutiamoli a vivere>> dal 2006 ospita per vacanze terapeutiche i piccoli della regione di Chernobyl.

Il mese di soggiorno trascorre tra gite e sport. cene benefiche e mercatini per sostenere l’accoglienza.

                  Ad ospitare nelle pro-                           segno vivo di un ricco volontaria-                                                                                    DSC_3853

prie case i bimbi bielorussi è un                           to, nel tempo ha allargato i suoi

gruppo di famiglie, ma in realtà                           frutti anche in Bielorussia, nel

l’accoglienza è un abbraccio che,                        villaggio di Glinka da cui proven-

in forme diverse, si estende a tut-                       gono bambini e maestre:<<Le in-

to il quartiere: <<A maggio per                            segnanti che accompagnavano il

esempio facciamo una “cena del-                       gruppo, negli anni, hanno  visto

la solidarietà” in cui cuciniamo                            l’esperienza del doposcuola che

per raccogliere fondi, e la parteci-                      si tiene nel nostro oratorio -rac-

pazione è sempre sulle duecento                       conta Sara Bacis – All’inizio non

persone>>.                                                              capivano questa realtà di volon-

Sara Bacis è la presidente del-                            tariato, da loro non esisteva qual-

l’associazione<<Aiutiamoli a vive-                      cosa del genere. Ma poi, colto il                   La sezione del Villaggio di << Aiutiamoli a Vivere>> organizza giornate di visite e divertimento

re>>del Villaggio degli Sposi. Dal                       messaggio, hanno messo in piedi

2006 (anno in cui si è formato il                        la stessa iniziativa nel loro villag-                                                                          

comitato,divenuto poi associa-                          gio: i bambini possono fermarsi

zione nel 2009), il gruppo pro-                           a scuola dopo le lezioni, e noi li

muove nel quartiere                                            abbiamo anche aiutati a realizza-

l’accoglienza, per una                                                            re in loco una sorta di

<<vacanza terapeutica>>                                                      ludoteca>>.

di  4 – 5  settimane, di                                                            Oltre al campo da cal-

bambini che vivono in                                                           cio, e ad alri progetti

aree che sono state col-                                                        per la scuola: il lega-

pite nel 1968  dalla  ca-                                                          me che si è creato, 

tastrofe   nucleare  di                                                             fatto anche di contatti

 Chernobyl. <<Siamo                                                             su Skype e di visite bi- 

 partiti  ospitando  13                                                            ennali aGlinka di una 

bambini,l’anno scorso                                                           delegazione del 

siamo arrivati a 38.                                                                Villaggio  degli Sposi,

Quest’anno, a settem-                                                          va  dunque  ben oltre il   

bre, saranno 37>>,racconta.Abite-                                     già importante mese

ranno  con  famiglie  prevalente-                          di soggiorno bergamasco.

mente del quartiere, anche se c’è                         Durante il quale i bambini di

purequalcuno di altre zone della                          certo non si annoiano. Le propo-

città o dei paesi vicini.I ragazzini                            ste includono la piscina)una sco-

ospitati  hanno dai 7 ai 10 anni.                            perta nuova per molti dei piccoli

Insieme ai  piccoli arrivano due                             viaggiatori) e le gite, che oltre al-

insegnanti e una interprete:così                            l’ormai tradizionale mini- viaggio

i ragazzi svolgono attività scola-                            al mare, nel tempo hanno spazia-

stica durante la settimana, nei                               to dal parco delleCornelle ai ca-

locali messi a disposizione dal-                              stelli della pianura, da Città Alta

l’oratorio. Qui arrivano anche i                              alla sede cittadina dei vigili del

volontari che assicurano una sor-                          fuoco:<<Sono gentilissimi, e ai

ta di servizio di<<anticipo e posti-                         bambini piace tanto farsi mostra-

cipo>>che consente ai bambini di                         re tutte le attrezzature di inter-

rimanere  all’oratorio dalle  7.45                           vento>> Nel tempo, con le famiglie

alle 18,30,un appoggio importan-                         e il gruppo di volontari che danno

te anche per le famiglie ospitanti                          una mano pur non ospitando per-

impegnate con il lavoro.                                         sonalmente i bambini, si è costru-

        Questo fiorire di attenzioni,                           ita una solida rete di supporto:<<E’

                                                                                  diventata un’accoglienza di gruppo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.